Quando si parla di autodifesa femminile si affronta un tema molto delicato e importante. Ogni donna vorrebbe sentirsi al sicuro quando si trova per strada o in un luogo isolato, ma la realtà dei fatti è che siamo noi stesse a doverci prendere cura della nostra sicurezza. Negli ultimi anni sono sempre di più le donne che scelgono di seguire dei corsi di autodifesa o di apprendere delle arti marziali che ci permettano di sentirci più sicure di noi.

Oltre a fare questa saggia e ammirevole scelta, è però sempre utile seguire una serie di consigli salvavita. Di seguito vogliamo segnalarvi alcuni accorgimenti che vi permetteranno di sentirvi al sicuro in ogni situazione o circostanza.

1) Fare attenzione a ciò che vi circonda

Se siete fuori casa e state camminando da sole, date uno sguardo al luogo in cui vi trovate e cercate di capire se si tratta di una situazione sicura o meno. Guardatevi intorno, e se la situazione non vi convince rimanete in allerta in modo da essere pronte per affrontare un eventuale problema. Questo vale anche se vi trovate in un parcheggio (sia all’aperto che sotterraneo). Evitate di ritrovarvi in luoghi poco raccomandabili, soprattutto se siete da sole e se si tratta d un posto particolarmente isolato.

2) Respingere le attenzioni moleste

Se qualcuno cerca di fare delle avances non gradite, mostratevi sicure di voi e mantenete una postura eretta e ben salda. Evitate di guardare negli occhi la persona che vi sta molestando, ma siate risolute e tenete una giusta distanza fra voi e lui, in modo che comprenda chiaramente che le sue attenzioni non sono per niente gradite.

3) Mettersi in salvo

Se la persona che vi sta seguendo o insultando non accenna a smettere, accelerate il passo o, se necessario, cominciate a correre a zig zag, in modo che il vostro molestatore si stanchi più facilmente. Non esitate inoltre a gridare per attirare l’attenzione delle persone e per spingere l’aggressore a lasciarvi in pace. Tenete a mente che basterebbe che qualcuno si affacciasse dalla finestra perchè richiamato dalle grida per mandare a vuoto un tentativo di aggressione o violenza.

4) Sapere dove colpire

Se un aggressore è riuscito a raggiungervi, tenete bene a mente quali sono i punti più delicati che dovrete colpire per difendervi e scappare via. I punti sono tutti nella linea centrale del corpo (testa, naso, occhi, mento, gola, bocca dello stomaco, zona genitale, nuca e schiena). Si tratta dei punti più vulnerabili, quindi colpendoli potreste avere maggiori possibilità di mettere fuori combattimento un aggressore.

5) Portate sempre uno strumento di autodifesa

Per finire, un consiglio senza dubbio utile è quello di avere sempre a portata di mano uno strumento di autodifesa. In commercio è possibile trovarne di ogni genere. Dal canto nostro, vi consigliamo di scegliere un alleato che sia tascabile, affidabile e semplice da usare. In situazioni di pericolo infatti abbiamo bisogno di sapere che, se necessario, potremo fare affidamento su un dispositivo che sia semplice da usare e che possa davvero aiutarci a mettere fuori combattimento un eventuale aggressore. Fra i migliori strumenti di autodifesa segnaliamo senza dubbio gli spray al peperoncino, che vi permetteranno di sentirvi al sicuro in ogni circostanza. Se volete uno spray che occupi poco spazio, potrete scegliere ad esempio il Bodyguard o lo spray al peperoncino LEDI, entrambi affidabili, piccoli e semplici da usare. Per chi invece desidera uno strumento più professionale, potreste optare per lo spray al Peperoncino Jubileum 360 o per la pistola al Peperoncino PepperGun 360, che potranno essere utilizzate in ogni posizione, anche sottosopra.

Nel nostro negozio on line potrete trovare tanti altri tipi di spray antiaggressione perfetti per venire incontro a ogni vostra esigenza.